d_r_nuovo_-_scelto-removebg-preview

DE RUVO STEFANIA

DRAMMATURGIA SU MISURA

deruvostefania@gmail.com  ALL RIGHT RESERVED 2020

DE RUVO STEFANIA

Privacy Policy      Cookie Policy

UN SORVEGLIATO MOLTO SPECIALE

2023-10-13 15:04

Stefania De Ruvo

COMMEDIE, COMMEDIE NERE, COMMEDIE fino a 3 PERSONAGGI, COMMEDIE NERE FINO A 3 PERSONAGGI, COMMEDIE AL FEMMINILE, NOVITA', PER ATTORI SENIOR, NEWS, copione commedia, copione gratis, copione brillante, Commedia teatrale, commedia brillante, tre personaggi, per tre personaggi, commedia comica, sorvegliato speciale, commedia per tre personaggi, commedia per pochi personaggi, commedia al femminile,

UN SORVEGLIATO MOLTO SPECIALE

Commedia brillante in due atti per 2 uomini e 1 donna (o per 2 donne e 1 uomo) e per 3 donne

Sinossi:

Nunzia e Fabio sono una coppia sposata da anni, che prosegue la sua vita nella routine. Non vivono un momento felice e le incomprensioni fanno da padrone. Ma come si dice: “per superare i tuoi problemi, guarda quelli degli altri” e così entra nella loro vita il cognato Carlo e i suoi sono problemi molto più gravi di quelli della coppia. L’uomo diventa un “sorvegliato speciale” per evitare che commetta un gesto estremo, ma è davvero lui ad aver bisogno di aiuto?

Commedia brillante con qualche spunto di commedia nera, che non si ferma mai, tra azioni, scontri e colpi di scena. 

Per due uomini e una donna. (Ma anche per due donne e un uomo, trasformando Carlo in Carla.)

Anche per tre donne.

35-man-un-sorvegliato-molto-speciale.jpeg

Trama completa (della versione per 2 uomini e 1 donna):

Nunzia è preoccupata che il fratello Carlo voglia suicidarsi in risposta ai recenti cambiamenti nella sua vita: la moglie lo ha lasciato, ha perso il lavoro e ha dovuto lasciare la casa e così lo convince ad andare a stare da lei e convince il marito Fabio che Carlo le ha chiesto aiuto. 

La convivenza è all’insegna di sventare i possibili tentativi di suicidio di Carlo, togliendo prima tutti gli oggetti pericolosi poi facendo del fratello Carlo un “sorvegliato speciale”. Ma le azioni del uomo sono veramente tentativi di suicidio o sono altro? 

La coppia ormai sembra convinta della prima possibilità e questo è, stranamente, di grande soddisfazione per Nunzia che, per una volta, ottiene l’attenzione del marito. Peccato che in un confronto tra i due uomini, scopriamo che i cambiamenti nella vita del cognato Carlo, sono positivi e che non ha nessuna intenzione di farla finita, ma che forse è la stessa Nunzia ad aver bisogno di aiuto. 

La notizia, che dovrebbe essere accolta positivamente dalla sorella, invece la butta nello sconforto e negando l’evidenza, mette in atto, più o meno consciamente, una serie di situazioni pericolose per il fratello Carlo. Questo modo di agire non fa altro che confermare l’ipotesi del fratello che la vera persona che ha bisogno di aiuto è Nunzia e che il marito non si è accorto di niente o che non vuole vedere. 

In un finale in crescendo, Nunzia viene bloccata nelle sue intenzioni e diventerà lei il “sorvegliato speciale” del titolo. Nella battuta finale, un dubbio. Lo stato d’animo e i problemi della moglie sono causali o sono stati procurati appositamente?

Nella versione a tre donne avremo due sorelle che vivono insieme dopo la separazione di Nunzia e la ex cognata in visita.