d_r_nuovo_-_scelto-removebg-preview

DE RUVO STEFANIA

DRAMMATURGIA SU MISURA

deruvostefania@gmail.com  ALL RIGHT RESERVED 2020

DE RUVO STEFANIA

Privacy Policy      Cookie Policy

PILLOLA N. 5 "LA PREPARAZIONE"

2024-06-25 09:44

Stefania De Ruvo

NEWS, PILLOLE DI DRAMMATURGIA, drammaturgia su misura, corso di drammaturgia, corsi di drammaturgia, Pillole di drammaturgia, corso di scrittura teatrale,

PILLOLA N. 5 "LA PREPARAZIONE"

PILLOLE N.5 “LA PREPARAZIONE”

PILLOLE DI DRAMMATURGIA!! N.5 

“LA PREPARAZIONE”

Malgrado quello che vorremmo fare, ossia buttarci immediatamente a scrivere le scene con i dialoghi, un buon testo richiede una ottima preparazione. Tutto il tempo che dedicherete alla preparazione ve lo ritroverete nel testo con la coerenza della struttura, con l’equilibrio, con la tridimensionalità dei personaggi… in pratica con un testo che funziona.

Quindi pazienza.

LA FASE DI PREPARAZIONE

In cosa consiste la fase di preparazione alla stesura del copione?

  1. Definite un tema. Cercate di esprimere il tema o l’idea con poche parole e riformulatelo in una frase con il “Ma”. 
  2. Scrivete il “soggetto”, un breve sviluppo della vostra storia in forma descrittiva, considerando sempre la rappresentabilità della stessa, altrimenti dovrete fare un adattamento teatrale del vostro soggetto. 
  3. Preparate degli schemi: 
  4. Scheda personaggi. Per adesso basta un elenco e chi sono, poi lo approfondiremo.
  5. Scheda azioni o eventi. I punti fondamentali per far evolvere la vostra storia. 
  6. Scheda ambientazioni. Ripensando alla rappresentabilità nella scatola nera, è il momento di “limitare” la vostra creatività o meglio di svilupparla trovando soluzioni alternative.
  7. Fate ricerca. Cercate tutto il materiale che pensate possa essere collegato al vostro tema, tesi a favore e contrarie, testimonianze, associazioni di idee, collegamenti. Maggiormente se l’opera è tratta da una storia vera o di personaggi realmente vissuti, se è ambientata in un tempo o in un luogo diverso dall’attuale. Diventate degli esperti del vostro tema.
  8. Scrivete la scaletta, la spina dorsale del dramma. Scrivete i titoli delle scene sintetizzando l'evento principale che avviene nella scena.

N.b. Secondo il “metodo francese” la scena è definita dall’ingresso o dall’uscita di un personaggio. Altrimenti si può usare il metodo dell’azione portante

Segnate per ogni scena i personaggi presenti e l’azione principale.

  1. Scrivete il trattamento, ossia una sintesi dettagliata di quello che avviene in scena. 

Questi schemi andranno a comporre la vostra guida per iniziare a scrivere i dialoghi. Ma bisogna considerarla tale, non immodificabile, un work in progress a disposizione per non perdersi ma aggiornabile se i vostri personaggi vi portano da un’altra parte.

Il mio consiglio è quindi di scrivere la scheda dei personaggi, scaletta e trattamento prima di iniziare a scrivere i dialoghi e di rivederle se il testo cambiasse direzione.

Inoltre le schede si modificano tra di loro, se cambia la scaletta, forse cambierà anche l’evoluzione del personaggio. 

pillole-di-drammaturgia.jpeg